Stufi delle “solite” feste? Se quest’anno avete voglia di uscire dalle rotte già battute, ecco alcune proposte divertenti da provare in viaggio. Dall’Italia all’ Europa, passando per Tokyo fino a New York, per scoprire e vivere le usanze dei luoghi

Oltre agli addobbi, alle lucine e ai mercatini di Natale c’è di più. Perché ci si può immergere nell’atmosfera magica delle feste, facendo anche esperienze insolite, che accontentano sia grandi che piccini. Quest’anno per chi ha voglia di regalarsi un fine settimana o un viaggio alla scoperta di nuove mete per vivere lo spirito natalizio lontano dai soliti cliché, gli spunti non mancano. Come fare una caccia al tesoro per scovare gli alberi più chic e iconici o assistere ai canti gospel dentro antiche chiese.

Natale in città: 12 idee alternative

Oppure si possono assaggiare dolci e bevande tipiche in locande storiche. Fare shopping in fattorie dove il tempo sembra essersi fermato. Attività singolari e uniche, che permettono di conoscere le tradizioni del luogo, ma anche di vivere come un local le festività.

Dalla Svezia a New York, in modo insolito

Perché il Natale può avere mille declinazioni.  A voi non resta che scoprire quale preferire, tra quelle più fuori dal comune. Dall’Italia alla Svezia, passando per New York e Tokyo, ecco 12 idee da provare per assaporare in modo nuovo e differente questo Natale.

1. Visitare una città a lume di candela

È un famoso evento natalizio che si svolge ogni anno il 14 dicembre nella storica cittadina di Gouda, poco lontana da Rotterdam, in Olanda. La tradizione vuole che si spengano tutte le luci e la serata sia illuminata solo dalle innumerevoli candele poste sui davanzali delle case che si affacciano sulla piazza e nei dintorni.  Tutto accompagnato dalle tipiche canzoni natalizie. Il sindaco pronuncia un discorso e accende l’albero di Natale, anch’esso illuminato da migliaia di luci, creando un’atmosfera magica. Per l’occasione tutte le chiese e i musei dei dintorni rimangono aperti per visite.  Info: welcometogouda.com

2. Farsi un aperitivo sui pattini o dentro un “Igloo”

A Locarno, in Ticino, a partire dal 22 novembre, apre i battenti il “Locarno on Ice”, una pista di ghiaccio di 2.000 mq, dove ci si può divertire a pattinare a suon di musica dalle 10.00 del mattino fino all’1.00 di notte. Non mancano le specialità gastronomiche dolci e salate, come i saporiti pizzoccheri, le deliziose frittelle o gli sfiziosi bretzel, da provare a bordo pista o comodamente seduti negli igloo bar riscaldati. Info: www.locarno-on-ice.ch

3. Ammirare i presepi di sabbia

Se siete appassionati di presepi e ogni anno amate scovarne di nuovi, non perdetevi quelli realizzati con la sabbia, acqua e sale del Mar Adriatico. In Riviera Romagnola, torna il magico itinerario che, da Rimini fino a Marina di Ravenna, propone maestose sculture che raffigurano i personaggi della natività. Info:www.presepinriviera.it

4. Vivere una favola di Natale dal vivo
Il centro storico della città di Deventer, in Olanda, fa da sfondo al Dickens Festival,dove dal 15 al 16 dicembre, oltre 900 personaggi delle opere dello scrittore Charles Dickens prendono vita. Tra un punch caldo e le deliziose castagne arrostite nelle strade ci si può imbattere in Scrooge, Oliver Twist, il Signor Pickwick, i cantori di Natale, gli orfani, gli ubriachi, gli impiegati e la classe alta, il tutto sotto le migliaia di luci e il grande albero di Natale. Un’incantevole atmosfera avvolge la cittadina storica, grazie anche ai numerosi cori, orchestre e gruppi musicali si esibiranno in canti e musica natalizia. Info: www.holland.com

5. Correre assieme a Babbo Natale
Volete date un tocco action a queste feste? Allora infilatevi il costume di Santa Claus e partecipate alla Babbo Running, una camminata di 5 km a ritmo libero adatta a tutti. Gli appuntamenti ci sono in tutta Italia: il 9 dicembre a Catanzaro, il 9 a Novara, il 15 a Milano, il 16 a Brescia, il 22 a Como e il 23 a Bergamo. Info: www.babborunning.it

6. Ascoltare un coro gospel
Se avete scelto New York come destinazione, non potete perdervi una delle messe cantate con gli inni gospel, che si celebrano ogni domenica mattina nelle chiese battiste di Harlem. Un vero spettacolo, un’esperienza dell’anima, da prenotare però in tempo. Tra gli indirizzi più noti, c’è l’Abyssinian Baptist Church, nel cuore del quartiere, fondata nel 1808. Per chi non ama il fai-da-te, c’è la possibilità di partecipare a gospel tour guidati, con il pranzo incluso. Info: www.harlemspirituals.com.

7. Sperimentare un Natale vecchio stile in una fattoria
A Stoccolma, in Svezia, c’è Skansen, il museo all’aperto più antico del mondo, con case e fattorie provenienti da tutto il paese, che riproducono la Svezia in miniatura. Qui potrete celebrare le feste proprio come si faceva nel secolo scorso, assaggiando prelibatezze locali, come il pan di zenzero e i dolci allo zafferano. C’è anche un bellissimo mercatino, diventato una tradizione ininterrotta dal 1903, dove l’artigianato contemporaneo si mescola con i classici prodotti natalizi, come l’aringa e il marzapane. Info: www.skansen.se/it/italiano

8. Passeggiare in un giardino di cristalli
A Watten, nel cuore delle Alpi Tirolesi, vi aspetta l’attrazione il Mondo di Cristallo Swarovski. Un regno di fantasia, celebre per le sue Camere delle Meraviglie, dove artisti, designer e architetti austriaci e internazionali hanno interpretano il cristallo, ognuno secondo la propria inclinazione artistica, trasformandolo in opere d’arte contemporanea. Non scordatevi di visitare il bellissimo parco, che per le feste ospita installazioni luminose e scenografiche dedicate alla magia dell’inverno. Info: kristallwelten.swarovski.com

9. Farsi avvolgere dallo scintillio di installazioni luminose
A Tokyo, in Giappone, in questo periodo dell’anno i parchi, i giardini e le strade della città si accendono con illuminazioni e installazioni spettacolari, grazie alle scintillanti luci a LED. Quest’anno la sua attrazione principale, lo “Starlight Garden 2018”, è dedicata al tema della “nascita, vita e caduta delle stelle”. Dal 13 novembre al 25 dicembre è possibile ammirare l’installazione “Soap-Bubble Illuminations”: ogni giorno circa 450.000 bolle di sapone e 100 lampadine luminose invadono lo spazio, dando vita a uno spettacolo magico. Le zone più popolari per ammirare le tradizionali installazioni sono Roppongi e Ginza, senza dimenticare Omotesando, Shinjuku e la grande stazione di Tokyo. Info: https://tokyotokyo.jp/

10. Divertirsi in un parco di divertimenti fatato
I Giardini di Tivoli, a Copenaghen, in Danimarca, è una meta da non perdere quando si visita la città, soprattutto durante il periodo di Natale. Questo parco storico di divertimenti, con giostre dal sapore vintage, viene reso ancora più suggestivo dagli addobbi e dalle luci fiabesche. C’è anche il mercatino dove acquistare regali, decorazioni e prodotti artigianali, ma anche gustare specialità danesi e bevande calde per riscaldarsi. Info: www.visitdenmark.it

11. Sorseggiare una tradizionale bevanda calda davanti al caminetto
Se avete deciso di visitare l’Irlanda del Nord, non perdetevi l’occasione di bere il loro drink tipico di Natale, l’hot whiskey. Preparato con whiskey, limone, chiodi di garofano e un po’ di zucchero di canna (se si preferisce), dà subito una sensazione di calore. Uno degli indirizzi migliori per provarlo è il Bushmills Inn, hotel stellato e pub-ristorante storico della Causeway Coastal Route, “figlio” di Bushmills Distillery, la distilleria più antica dell’Isola d’Irlanda. Qui potete anche assaggiare un menu tradizionale dedicato alle feste, dove non manca il Christmas Pudding. Info: www.bushmillsinn.com

12. Andare a “caccia” degli alberi di Natale più chic
Se siete a Londra, andate alla ricerca degli alberi addobbati più spettacolari. Oltre a quelli all’aperto, come il tradizionale esemplare norvegese di Trafalgar Square, potete divertirvi a scovare quelli firmati da stilisti e designer, ospitati negli alberghi di lusso. Alberi iconici, vere installazioni artistiche, come quello del Claridge’s Hotel, che lo scorso anno è stato progettato da Karl Lagerfeld, mentre per il 2018 a realizzarlo è Diane Von Furstenberg.

 

Fonte: Viaggi Corriere

Categorie: lifestyle